Oggi è 19/02/2020, 2:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 07/04/2010, 17:19 
Non connesso

Iscritto il: 15/03/2010, 21:37
Messaggi: 94
Località: Ciociaria
Ok, aspetto un tuo riscontro, ancora ci sono moltissimi punti da analizzare.
Ciao
Guido


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 08/04/2010, 7:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/12/2009, 10:47
Messaggi: 208
Località: Ascoli Piceno
Eccomi qui, allora ieri sera ho fatto fare dei controlli a mio padre, le candele sono quelle che dice Guido, nuove di pacca....in pratica una sola candela risulta nera, l'altra si presenta marroncina e sembra quindi lavorare bene....la moto parte ad un solo cilindri ed a bassi regimi, ovviamente, è difficile farla partire.....una volta partita però e aumentando di giri la moto va a 2 cilindri ma non è costante, in pratica sembrava che passasse da 1 cilindro a 2 e viceversa.....però l'ho testata in un breve tratto.....

non mi sono cimentato a controllare il carburatore incriminato perchè non ci capisco granchè e magari avrei fatto più danni che utile però se magari qualcuno volesse illuminarmi ci posso provare tranquillamente......è necessario smontare il serbatoio per effettuare le dovute regolazioni e controlli?

ah, ho anche dato un occhio al manettino dell'aria, effettivamente la cordina sembra bella tesa e non mi abbia quei mm di gioco di cui parlava Guido.....come faccio a controllare l'eventuale problema delle cordina troppo tirata? debbo sempre smontare il carburatore?

Un amico esperto qualche tempo fà mi disse: Assicurati che le puntine siano a 0.4, e' piu' importante della carburazione del minimo, e il feltrino unto, le candele nocciola (scuro) a 0.6, i carburatori sincronizzati e l'olio pulito. Esattamente cosa debbo fare per controllare ciò?

Grazie a tutti della pazienza!!!

_________________
Moto Guzzi California EV 2002 - Km 100.000
Moto Guzzi V7 850 GT 1974 - km 54.000
Moto Guzzi V11 Le Mans 2002 - km 25.000


TUTTO QUELLO CHE NON C'E', NON SI PUO' ROMPERE!


Ultima modifica di Bacos il 08/04/2010, 12:54, modificato 3 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 08/04/2010, 8:16 
Non connesso

Iscritto il: 02/04/2010, 20:47
Messaggi: 13
salve hai provato se arriva corrente alla candela incriminata? in effetti tu devi indagare se l'origine del difetto da te lamentato ha origine elettriche o di carburazione
facci sapere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 08/04/2010, 8:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/12/2009, 10:47
Messaggi: 208
Località: Ascoli Piceno
alfang ha scritto:
salve hai provato se arriva corrente alla candela incriminata? in effetti tu devi indagare se l'origine del difetto da te lamentato ha origine elettriche o di carburazione
facci sapere


Sulla candela la corrente arriva bene, quindi escluderei un problema elettrico......sono convinto che è la carburazione la maggiore indiziata :twisted: !

_________________
Moto Guzzi California EV 2002 - Km 100.000
Moto Guzzi V7 850 GT 1974 - km 54.000
Moto Guzzi V11 Le Mans 2002 - km 25.000


TUTTO QUELLO CHE NON C'E', NON SI PUO' ROMPERE!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 08/04/2010, 10:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/12/2009, 10:47
Messaggi: 208
Località: Ascoli Piceno
Allora chi mi consiglia dove mettere le mani?? :D

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

_________________
Moto Guzzi California EV 2002 - Km 100.000
Moto Guzzi V7 850 GT 1974 - km 54.000
Moto Guzzi V11 Le Mans 2002 - km 25.000


TUTTO QUELLO CHE NON C'E', NON SI PUO' ROMPERE!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 08/04/2010, 22:20 
Non connesso

Iscritto il: 15/03/2010, 21:37
Messaggi: 94
Località: Ciociaria
Ciao Bacos e complimenti per le foto del motore sezionato.
Da quello che tu affermi e rispondi, ad essere sincero, mi dai l'impressione che sei poco "ferrato" della tua moto, perchè cose abbastanza banali per te risultano di difficile comprensione, come per esempio come regolare il giuoco della cordina comando aria.
Preferisco essere chiaro e diretto nel dirti queste cose, perchè se andiamo avanti con discorsi tecnici e ci addentriamo in vari particolari c'è il rischio che esci pazzo.
Mi permetto di usare questo tono solo a titolo di amicizia, in quanto, ormai, possiamo considerarci tutti amici accomunati da una unica passione.
Resta comunque il fatto che per quanto di mia competenza rimango sempre a tua completa disposizione e a disposizione di chiunque altro voglia porgere quesiti.
Detto questo, procediamo ora a cercare di aiutarti affinchè tu possa risolvere i problemi da te riscontrati.
Cordicella comando aria: il giuoco residuo si regola sollevando il cappuccio protettivo di gomma (se esistente) sul filo che arriva al carburatore, dopodichè con una chiave da 8mm allenta il controdado del registro, ed avvita o svita il registro affinchè, a manettino a riposo, la guaina esterna abbia un giuoco assiale di circa 3 / 5mm.
Nel caso tale registro fosse arrivato ad essere tutto avvitato o tutto svitato senza aver riscontrato il giuoco suddetto, devi togliere il serbatoio ed agire sull'altro registro posto sullo sdoppiatore di comando (è quello dove entra un filo e ne escono due).
Carburatore:la tua moto monta un dellorto VHB 29 CS per il cilindro sinistro e un VHB 29 CD per il cilindro destro.
Diffusore: 29mm;
valvola gas: 60;
spillo conico: SV5 alla seconda tacca;
polverizzatore: 265;
getto massimo: 145;
getto minimo: 45;
getto avviamento: 80
vite di regolazione della miscela aria-benzina: aperta 1,5 giri per il carburatore sx, 2 giri per il carburatore dx.
Altro dato importantissimo è la livellatura del galleggiante, che va fatta smontando i carburatori dalla moto, smontare la vaschetta, assicurarsi che lo spillo conico di entrata benzina chiuda perfettamente, mettere i carburatori rovesciati con il piano di appoggio vaschetta perfettamente in piano, e verificare che la distanza tra il bordo superiore dei galleggianti e la base di appoggio vaschetta sia, a valvola chiusa:
23.5mm con galleggianti da 10 gr;
24.5mm con galleggianti da 14 gr.
I galleggianti riportano la marcatura del peso. Le suddette quote devono essere raggiunte piegando, molto delicatamente, le linguette dei galleggianti.
Una errata regolazione dei galleggianti può provocare miscela ricca o povera a seconda che il galleggiante sia troppo alto o troppo basso e quindi candele nerissime o candele bianchissime.
Se tutti i parametri stanno a posto le candele devono essere colore nocciola.

Altro punto da analizzare è la corrente.
Il fatto che arrivi scintilla non è una condizione sufficiente affinchè la moto vada bene, perchè questa verifica l'hai fatta smontando la candela e mettendola a massa.
Prima di tutto verifica bene i cavi bobina-calotta-candele, poi tutti i capocorda relativi, e poi la pipetta che non scarichi a massa, quest'ultimo è un difetto molto frequente.
Poi ancora devi verificare la calotta che non abbia i contatti sfiammati o consumati, eventualmente è da sostituire, è la stessa della Fiat 500 giardiniera.
Diamo per buono che puntine e condensatore stiano a posto eventualmente li debba sostituire sono gli stessi della fiat 500.
Verifica, come ti ho già detto, i cavi di alta tensione, quello del cilindro incriminato potrebbe aver perso l'isolamento e scaricare a massa.
Altra cosa da vedere è il giuoco valvole e precisamente:0.15mm per aspirazione e 0.25mm per scarico a motore freddo.
Per ora non mi vengono altre cose relativamente al tuo problema, attendo un tuo riscontro e nel caso ti trovassi in forte difficoltà mi metto a tua disposizione nell'eventuale messa a punto della moto, previo spostamento nella mia officina, alla fine tra Ascoli Piceno e Frosinone, se la carichi su un furgone, sono poche ore di viaggio.
Per ora ti invio un caro saluto
Guido


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 08/04/2010, 23:49 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2009, 15:27
Messaggi: 919
E meno male che ero troppo buono a dire che sei stato un ottimo acquisto per il forum! ;) :D

Ma toglimi una curiosita'...lo fai di mestiere o e' pura passione?
La domanda mi e' venuta in mente leggendo la tua frase "previo spostamento nella mia officina"

P.S.
I tuoi consigli sono preziosissimi e molto competenti! ;)

_________________
VVV
JackalG

****
V7 850 GT - Amore Nero


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 09/04/2010, 8:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/12/2009, 10:47
Messaggi: 208
Località: Ascoli Piceno
guido ha scritto:
Ciao Bacos e complimenti per le foto del motore sezionato.
Da quello che tu affermi e rispondi, ad essere sincero, mi dai l'impressione che sei poco "ferrato" della tua moto, perchè cose abbastanza banali per te risultano di difficile comprensione, come per esempio come regolare il giuoco della cordina comando aria.
Preferisco essere chiaro e diretto nel dirti queste cose, perchè se andiamo avanti con discorsi tecnici e ci addentriamo in vari particolari c'è il rischio che esci pazzo.
Mi permetto di usare questo tono solo a titolo di amicizia, in quanto, ormai, possiamo considerarci tutti amici accomunati da una unica passione.
Resta comunque il fatto che per quanto di mia competenza rimango sempre a tua completa disposizione e a disposizione di chiunque altro voglia porgere quesiti.
Detto questo, procediamo ora a cercare di aiutarti affinchè tu possa risolvere i problemi da te riscontrati.
Cordicella comando aria: il giuoco residuo si regola sollevando il cappuccio protettivo di gomma (se esistente) sul filo che arriva al carburatore, dopodichè con una chiave da 8mm allenta il controdado del registro, ed avvita o svita il registro affinchè, a manettino a riposo, la guaina esterna abbia un giuoco assiale di circa 3 / 5mm.
Nel caso tale registro fosse arrivato ad essere tutto avvitato o tutto svitato senza aver riscontrato il giuoco suddetto, devi togliere il serbatoio ed agire sull'altro registro posto sullo sdoppiatore di comando (è quello dove entra un filo e ne escono due).
Carburatore:la tua moto monta un dellorto VHB 29 CS per il cilindro sinistro e un VHB 29 CD per il cilindro destro.
Diffusore: 29mm;
valvola gas: 60;
spillo conico: SV5 alla seconda tacca;
polverizzatore: 265;
getto massimo: 145;
getto minimo: 45;
getto avviamento: 80
vite di regolazione della miscela aria-benzina: aperta 1,5 giri per il carburatore sx, 2 giri per il carburatore dx.
Altro dato importantissimo è la livellatura del galleggiante, che va fatta smontando i carburatori dalla moto, smontare la vaschetta, assicurarsi che lo spillo conico di entrata benzina chiuda perfettamente, mettere i carburatori rovesciati con il piano di appoggio vaschetta perfettamente in piano, e verificare che la distanza tra il bordo superiore dei galleggianti e la base di appoggio vaschetta sia, a valvola chiusa:
23.5mm con galleggianti da 10 gr;
24.5mm con galleggianti da 14 gr.
I galleggianti riportano la marcatura del peso. Le suddette quote devono essere raggiunte piegando, molto delicatamente, le linguette dei galleggianti.
Una errata regolazione dei galleggianti può provocare miscela ricca o povera a seconda che il galleggiante sia troppo alto o troppo basso e quindi candele nerissime o candele bianchissime.
Se tutti i parametri stanno a posto le candele devono essere colore nocciola.

Altro punto da analizzare è la corrente.
Il fatto che arrivi scintilla non è una condizione sufficiente affinchè la moto vada bene, perchè questa verifica l'hai fatta smontando la candela e mettendola a massa.
Prima di tutto verifica bene i cavi bobina-calotta-candele, poi tutti i capocorda relativi, e poi la pipetta che non scarichi a massa, quest'ultimo è un difetto molto frequente.
Poi ancora devi verificare la calotta che non abbia i contatti sfiammati o consumati, eventualmente è da sostituire, è la stessa della Fiat 500 giardiniera.
Diamo per buono che puntine e condensatore stiano a posto eventualmente li debba sostituire sono gli stessi della fiat 500.
Verifica, come ti ho già detto, i cavi di alta tensione, quello del cilindro incriminato potrebbe aver perso l'isolamento e scaricare a massa.
Altra cosa da vedere è il giuoco valvole e precisamente:0.15mm per aspirazione e 0.25mm per scarico a motore freddo.
Per ora non mi vengono altre cose relativamente al tuo problema, attendo un tuo riscontro e nel caso ti trovassi in forte difficoltà mi metto a tua disposizione nell'eventuale messa a punto della moto, previo spostamento nella mia officina, alla fine tra Ascoli Piceno e Frosinone, se la carichi su un furgone, sono poche ore di viaggio.
Per ora ti invio un caro saluto
Guido


Rimango davvero stupefatto dalla cordialità e disponibilità che dimostrano le persone come Guido, davvero.....come dice giustamente Luca aver su di un forum persone esperte e ferrate come lui arricchiscono tantissimo il piacere di esserne utenti.....davvero!

Allora, adesso veniamo a noi, innanzitutto ti ringrazio Guido per la schiettezza nell'affermare certe realtà ;) , è verissimo il fatto che io non sia molto ferrarato nell'aspetto pratico del motore, però ho deciso di capirci qualcosina in più, magari poco, ma mi piace l'idea di sapere un pò meglio dove mettere le mani......diciamo che ci proverò dai :D !

Veniamo al mio problema adesso, ieri sera finamente sono riuscito a prendere la moto, per prima cosa ho smontato le candele e mi sono accorto che sia quella buona che quella nera non erano posizionate a 0.6, ma molto più staccate, quindi armato di spessimentro l'ho regolate per bene e pulito quella nera. Poi ho acceso la moto, anche questa volta ho avuto l'impressione che è partita ad un cilindro ma per poco tempo, è bastato che si scaldasse un pochino e poi alla prima accellerata ( ancora a moto ferma) tutto è tornato perfetto, i dui cilindri giravano alla perfezione! A questo punto ho fatto un bel giro di 70 km, tra le nostre colline e la moto è stata PERFETTA, dai bassi giri alle aperture per portarla agli alti, la moto si è dimostrata senza nessuna incertezza....carburata alla perfezione, il minimo perfetto sia a moto molto calda che fredda......
Una volta arrivato a casa ho aspettato che la moto si freddasse ed ho rismontato le candele, color nocciola entrambe, perfette!!
A questo punto questa mattina ho preso la moto per tornare al lavoro, l'ho riaccesa da fredda utilizzando quindi il manettino dell'aria e la moto è partita senza incertezza a 2 cilindri senza dimostrare problemi.....
Non saprei che dire ragazzi, è possibile che tutto il problema era dovuto alle candele non posizionate a 0.6???

Comunque nel fine settimana che ho più tempo a disposizione faccio gli altri controlli che mi consiglia Guido riguardo alla cordicella del manettino dell'aria così escludiamo con certezza anche questo eventuale problema.....

Continuo a tenervi aggiornati ;) !!

PS Un rangraziamento particolare a Guido......ti garantisco che se non riesco a farla andare come deve prendo un furgone è vengo a Frosinone....che poi tra l'altro fino a qualche settimana fà venino spessissimo in quelle zone perchè avevo un cantiere a Guarcino!! Bellissimo posti!!!

_________________
Moto Guzzi California EV 2002 - Km 100.000
Moto Guzzi V7 850 GT 1974 - km 54.000
Moto Guzzi V11 Le Mans 2002 - km 25.000


TUTTO QUELLO CHE NON C'E', NON SI PUO' ROMPERE!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 09/04/2010, 13:19 
Non connesso

Iscritto il: 15/03/2010, 21:37
Messaggi: 94
Località: Ciociaria
I lavori fatti con passione e ompetenza danno sicuramente risultati maggiori e piu' soddisfacenti rispetto a chi li fà solo per professione.
Quello di dedicarmi al restauro per me è solo un passatempo, ma vi posso garantire che i lavori li eseguo a regola d'arte e mai nessuno è rimasto deluso.
Chi viene da me, con auto e moto storiche fino al 1980, se ne và sempre soddisfatto ed i lavori fatti, durano per tantissimo tempo.
Ci sono persone che a distanza di 3 o 4 anni ancora mi telefonano per ringraziarmi del lavoro fatto, ed asserisscono che le loro moto vanno alla perfezione: è solo una questione di coscienza e professionalità, due valori che oggi è difficile trovare nel nostro campo.
Questo giusto per dirvi come la penso.
Cordialmente,
Guido
P.S. La mia piu' che un officina è un garage, attrezzato un po' di tutto solo per mezzi storici, era l'officina che aveva mio nonno quando comincio' a lavorare in proprio nel lontano 1934 ed ultimamente gli ho ridato una sistemata perchè stava cadendo a pezzi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Funziona un solo cilindro.....
MessaggioInviato: 09/04/2010, 13:56 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2009, 15:27
Messaggi: 919
Buono a sapersi Guido! ;)

Ovviamente qui le pubblicita' commerciali delle proprie attivita' non sono ammesse come scritto nel regolamento del forum (che invito tutti a leggere almeno una volta).

Ma considerando che tu non la stai facendo e considerando anche il valore della competenza dei tuoi consigli...direi che per i V7ttisti e' tutto grasso che cola! :D :D :D

_________________
VVV
JackalG

****
V7 850 GT - Amore Nero


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Copyright © 2011 motoguzzi-v7club.it. All rights reserved.